RESgallery

Venezia, Auditorium Santa Margherita: 20 Ottobre 2004

"L'interprete creativo, la composizione come esperienza: oltre i linguaggi "
Conversazioni fra musica e filosofia 
Covegno e concerti: Auditorium Santa Margherita - 19-20 ottobre 
San Samuele, 20 ottobre, concerto di Markus Stockhausen 

Promotori: 
OpusavantraStudium 
Universit Ca' Foscari di Venezia, Dipartimento di Filosofia e Teoria delle Scienze, Seminario di Estetica 

in collaborazione con: 
La Biennale di Venezia - Settore Musica 
Circolo Caligola, (organizzatore di eventi jazz), Venezia 
Pedagogika.it, (rivista specializzata nel settore filosofico-pedagogico), Milano 
Ensemble 900, (Gruppo strumentale e organizzatore di eventi di musica contemporanea), Treviso 
Diastema (rivista analitico musicologica), Treviso-Pisa 
RES - Registrazioni e Suoni (etichetta delle musiche possibili), Treviso 

Enti pubblici: 
Regione del Veneto, Assessorato alla Cultura 
Comune di Venezia, Assessorato alla Cultura 
Comune di Treviso, Assessorato alla Cultura 
Provincia di Treviso, Assessorato alla Cultura 
L'interprete creativo - autore di se stesso, performer di altrui scritture o compositore di una partitura parallela - crea un luogo che si sottrae all 'alternativa fra radicalismo linguistico e ripetizione del passato, sfugge trasversalmente alla chiusura all'interno dei generi: apre uno spazio emotivo e interpretativo di incontro singolare con il mondo. Se stato raggiunto "il limite assoluto dello spazio sonoro storico della musica occidentale " (Adorno) con l 'esplorazione e la decostruzione del suo "materiale " ("non c ' oggi nessuna sonorit che possa elevare la pretesa di non essere mai stata udita " (Invecchiamento della nuova musica: 1958),forse non si tratta di cercare nuovi suoni o nuove formule linguistiche, ma di cambiare atteggiamento verso la musica e la sua relazione con il mondo: pensare la musica non come opera solitaria e compiuta, ma come crocevia di incontri individuali che riflettono il mondo nell'esperienza fatta in comune. In questo senso profondo (e non in quello esotico di raccolta di suoni e formule estranei in contenitori elegantemente occidentali) pu essere produttiva l 'integrazione di aspetti della musica pi riflessiva ("colta ") con le esperienze collettive della canzone, del jazz, del rock progressivo (esse stesse non estranee alla sperimentazione di nuove dimensioni pi aperte del tempo e dello spazio) e delle musiche cosiddette "etniche ". La stessa questione propria della filosofia: non pi da considerare come un sapere compiuto in modo sistematico, ma come via da commisurare anche alla capacit individuale ed emotiva di comprenderne le sfide e di praticarne la verit.

©2003-2019 - RES - Registrazioni e Suoni
powered by jtPHPsite ©2003-2019 lightelementswebdesign