Warning: file(includes/locale/site-ptrealgayincest.net.txt) [function.file]: failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.res-net.org/home/includes/topinc.php on line 8
RES: [STEFANO PANUNZI] timelines <RassegnaStampa>- RES - Registrazioni e Suoni Mick Karn (Japan, Rain Tree Crow), Gavin Harrison (Dizrhytmia, Porcupine Tree, Mick Karn), Haco (Happines Proof, Hoahio, Kam-pas-nel-la, Mescaline Go-Go, After Dinner, Guigou Chenevier), Peter Chilvers (No Man, A Marble Calm, Bowness/Chilvers, Henry Fool, Darkroom, Alias Grace), Mike Applebaum (Randy Brecker, Stan Getz, Gil Evans, Leonard Bernstein, Ennio Morricone, Ivano Fossati), Sandra O'Neill (Alias Grace, A Marble Calm, Bernard Hoskin), Markus Reuter (Centrozoon, Europa String Choir, Pat Mastellotto) e gli italiani Nicola Alesini (Glen Velez, Hans Joachim Roedelius, David Sylvian, Roger Eno, David Torn, Harold Budd, Steve Jansen, Richard Barbieri), Daniele Iacono (Jovanotti, Tiromancino, Ron, Paola Turci, Niccolò Fabi, Aladnah, Daniele Groff) e Giacomo Anselmi (Antonello Salis, Dario Deidda, Nuova Tribù Zulù). Brani dai suoni e dagli arrangiamenti raffinati tra la forma canzone, l'ambient, il jazz e il rock, nei quali i numerosi ospiti sono lasciati liberi di esprimersi nel loro stile più peculiare. Qualche riferimento tanto per capirci? David Sylvian, Mark Isham, Porcupine Tree e No Man... . " />
RES: [STEFANO PANUNZI] timelines
LOCALIZATION STILL IN PROGRESS!


timelines
[STEFANO PANUNZI ]
>>
20.02.2006Handlemedown
20.02.2006Handlemedown
28.01.2006MUSIQ
03.02.2006AmarokProg
30.01.2006HMP
23.01.2006SENTIREASCOLTARE
30.12.2005Ragazzi Music
30.12.2005Ragazzi Music
30.12.2005DNA Music
28.12.2005Babyblaue-seiten
15.12.2005iO pages
13.11.2005FFM-ROCK
13.11.2005FFM-ROCK
14.11.2005Altre Muse
12.11.2005Intuitive Music
12.11.2005Intuitive Music
10.11.2005MovimentiProg
16.11.2005Rockerilla
Stefano Panunzi `Timelines`
Handlemedown, 20 Februar 2006

Stefano Panunzi `Timelines`

Le domande "Se fosse, allora..." sono un tema delicato. Spesso le risposte aleggiano fra le ipotesi. Cosa succederebbe però se i Pink Floyd facessero una capatina in Italia alla ricerca di un paio voci fresche? Una cantante? Magari anche un altro cantante? Oltre a ciò un pizzico di Jazz? Mah. Domanda difficile, avanti la prossima? E invece no. "Timelines" di Stefano Panunzi ha un non so che di Pink Floyd. Melodie profonde, leggermente elettroniche, trasportate. Un sottofondo ideale per Film Fantasy.

Sandra O'Neill canta il brano di apertura "Timelines" con la sua voce forte e mistica. Già. Pare però che il progetto romano abbia anche altri riferimenti. "Jazzoso" in "Everything for her" - totalmente assenti le voci, sono invece presenti sassofono e clarinetto - Panunzi sfiora con il suo album diversi generi senza perdere comunque il suo concetto globale.

Diversi cantanti e stili comunicano il messaggio che "tutto pare essere così semplice". Il cantato è in inglese, in italiano o anche assente. Timelines è "lounge music", di quella che si ascolta con grande piacere durante lo scorrere della giornata o anche semplicemente per un'immersione nel relax. Un CD per poter smaltire dosi massicce di stress. Chiude l'opera "I'm looking for".

Chissà quanti cercano da sempre la musica come la fa Panunzi. Questo album è veramente un colpo di fortuna per gli amici della musica elettronica e di coloro che vorrebbero diventarlo.

handlemedown

©2006 Handlemedown www.handlemedown.de

RESCD0503 (CD digipack)

©2003-2019 - RES - Registrazioni e Suoni
powered by jtPHPsite ©2003-2019 lightelementswebdesign